Concorso alla ricerca di un bimbo da parte dell’83° Gruppo

Cervia – 22 giugno 2021 –

Su richiesta della delegazione CNSAS TOSCANA, è stata effettuata una ricerca di un disperso di 21 mesi, presso Palazzolo di Senio (FI), da parte del 15° Stormo di Cervia.

L’autorizzazione di intervento è pervenuta dal Rescue Coordination Centre del Comando Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico (FE) dopo diverse ore di ricerche a vuoto della comunità e delle autorità locali.

Il decollo è quindi avvenuto nella serata del 22 giugno dalla base aerea di Pisignano di Cervia. L’arrivo all’Ospedale Borgo San Lorenzo (FI) ha consentito l’ormai usuale imbarco di un componente del CNSAS locale, anche al fine di ottimizzare le ricerche aeree.

L’elicottero HH-139B era l’unico presente in zona, in quanto dotato di una sofisticata telecamera termica (termo scanner) strategica nella ricerca e soccorso di dispersi in ambienti particolarmente impervi o con scarse condizioni di luce, come richiedeva questo caso.

Sono state effettuate tre sortite per un totale di quattro ore di volo. La missione di ricerca del piccolo disperso, malgrado l’utilizzo di tecnologie sofisticate, è stata purtroppo negativa.

IL RITROVAMENTO

Con le prime luci del sole del 23 giugno 2021, dopo almeno trenta ore dalla scomparsa, arriva la notizia che ha riempito di gioia e lacrime i genitori: Nicola, il bimbo di 21 mesi, è stato ritrovato vivo dalle squadre di soccorso.

Fonte RAI News 24


Era in fondo ad una scarpata che si trova però ad una distanza notevole da casa. Sembra essere anche in buone condizioni di salute, ma per motivi precauzionali è stato comunque portato all’ospedale più vicino, a Borgo San Lorenzo (FI) e successivamente all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

Le prime notizie arrivate tramite i media, hanno indicato nel giornalista-inviato Giuseppe Di Tommaso de ‘La Vita in Diretta’ di Rai Uno, colui che ha avvertito i carabinieri. Infatti, mentre saliva verso il luogo dove avrebbe dovuto girare il servizio della scomparsa del bambino per la RAI, il giornalista avrebbe sentito alcuni rumori e lamenti in direzione di un burrone…

 

IL GIORNALISTA DELLA RAI CHE HA RITROVATO IL BAMBINO
Rai TGR Toscana

“… mi sono sentito utile non nel racconto, ma utile per avere contribuito a salvare una vita umana.”

FONTE

 
VEDI L’ARTICOLO COMPLETO SUL SITO UFFICIALE
(si aprirà una nuova finestra)

Mammajut

TOP ARTICLE:
Questo articolo il giorno 24/06/2021 ha raggiunto:

1.750

visualizzazioni
dopo 24 ore
in evidenza
in prima pagina

 

Condividi l'articolo...

Una risposta a “Concorso alla ricerca di un bimbo da parte dell’83° Gruppo”

  1. un sentito ” grazie ” da tutta la comunità di Palazzuolo sul senio per l’appoggio e collaborazione .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.