La Bandiera di Guerra del 15° Stormo e le sue decorazioni al Valore ad essa tributate

Il 3 aprile 1937 in una cerimonia a Roma al Vittoriano, alla presenza del Capo del Governo Benito Mussolini e delle più alte autorità civili e militari, il Re Imperatore Vittorio Emanuele III consegnò al Comandante lo Stormo, Colonnello Stefano Cagna, la Bandiera di guerra. Questi rientrò a Castel Benito, in Libia dove era schierato il reparto, il giorno 9 aprile, scortato dal Comandante del XLVII Gruppo e da tre equipaggi al completo. Il 21 aprile, in occasione del Natale di Roma, venne ufficialmente presentata la Bandiera dello Stormo ai suoi equipaggi schierati dinanzi agli apparecchi ed alla presenza del Maresciallo dell’Aria Italo Balbo, Governatore della Libia.

La pagina relativa al mese di aprile 1937 tratta dalle Memorie Storiche del 15° Stormo B.T., ci restituisce la cronaca degli avvenimenti di quel mese importante.

 

 

1940 – Medaglia d’Argento al Valore Militare alla Bandiera di guerra del 15° Stormo Bombardamento

“Intervenendo direttamente nell’azione, attaccando di giorno e di notte ed in avverse condizioni, apprestamenti, truppe e reparti corazzati, non senza duri e sanguinosi sacrifici, infliggevano perdite gravissime al nemico concorrendo validamente ad arginarne la marcia.” ­ Cieli del Mediterraneo, dell’Egitto e della Marmarica, dicembre 1940.

Va notato che la medaglia che oggi fregia la Bandiera è la versione della Repubblica Italiana, segno che quella originale riportante lo stemma Sabaudo della casa regnante al tempo della concessione è andata dispersa a causa degli eventi conseguenti all’armistizio dell’8 settembre 1943. Questa decorazione è stata quindi consegnata all’atto della ricostituzione dello Stormo, nel 1965.

 

1966 – Medaglia d’Argento al Valore Civile alla Bandiera di guerra del 15° Stormo SAR

“Con generoso contributo di uomini e mezzi si prodigava nelle operazioni di soccorso alle popolazioni di territori devastati da una violenta alluvione, affrontando, con elevato senso di solidarietà ed ardimentoso impegno, situazioni di estremo pericolo ed assicurando, anche nelle più ardue contingenze, il tempestivo ricovero di feriti ed il costante rifornimento di ingenti viveri e medicinali. Lo spirito di operante abnegazione dei militari dello Stormo trovava, con l’unanime apprezzamento dell’opinione pubblica, l’ammirata riconoscenza delle popolazioni interessate.” ­ Toscana e Veneto, autunno 1966.

 1981 – Medaglia d’argento al Valore Aeronautico alla Bandiera di Guerra del 15° Stormo

“In occasione del terremoto del 23 novembre 1980 interveniva immediatamente nelle località delle provincie della Campania e della Basilicata sconvolte dall’immane disastro. Sfidando avverse condizioni atmosferiche, operando in zone impervie e, in molti casi, non altrimenti raggiungibili, provvedeva a sgomberare feriti, trasportare e distribuire viveri, trasferire personale medico, plasma e medicinali nei centri maggiormente danneggiati ed inaccessibili per via ordinaria. Il tempestivo impiego di tutti i mezzi a disposizione, lo sprezzo del pericolo e lo spirito di sacrificio dimostrati dagli equipaggi, che hanno spesso operato al limite della resistenza fisica e della sicurezza operativa, hanno permesso di fornire un contributo determinante nell’opera di salvataggio di vite umane e, successivamente, di rifornimento di materiali essenziali. Altissimo esempio di virtù militari e civili, di elevate capacità tecniche, di generoso e coraggioso altruismo che riscuoteva incondizionato plauso, viva ammirazione e profonda gratitudine dalle Autorità Civili e dalle popolazioni soccorse, contribuendo così ad elevare il prestigio dell’Aeronautica Militare.”—Provincie della Campania e della Basilicata – 23 novembre 1980 – 28 febbraio 1981.

  

2003 – Medaglia d’Oro al Valore Aeronautico alla Bandiera di guerra del 15° Stormo

Il 28 Marzo 2008, in occasione dell’85º anniversario della costituzione dell’Aeronautica Militare, la Bandiera di Guerra del 15° Stormo viene decorata della Medaglia d’Oro al Valor Aeronautico dal Presidente della Repubblica, per la partecipazione dello Stormo all’Operazione Antica Babilonia in Iraq.

«A seguito della decisione da parte delle Autorità Politiche e Militari di dislocare in Iraq dei velivoli ad ala rotante per il sostegno delle attività operative della Forza di Coalizione, il 15º Stormo, con un complesso di n. 3 elicotteri e di circa n. 50 militari, si è rischierato sull’Aeroporto di Tallil in Iraq alle dipendenze del 6° R.O.A.. A partire dal 29 giugno 2003, data della prima missione operativa dell’HH-3F, sul territorio iracheno la cellula ha effettuato più di 3.900 sortite, di cui 2.700 operative, per un totale di oltre 4.600 ore di volo. Nei quasi quattro anni di missione, il personale di questo Stormo che in turnazione ha sostenuto tale consistente attività volativa, risulta pari al 50% dell’intero organico, evidenziando che nonostante questo gravoso impegno ha continuato ad assolvere sempre in maniera eccellente tutti i compiti d’istituto previsti in Italia, grazie al sacrificio del proprio personale che si è fatto carico della maggiore mole di lavoro derivante da una situazione di organico fortemente ridotto. Tra le molteplici missioni svolte in teatro, tra cui, 82 evacuazioni mediche (medevac), 5 evacuazioni feriti (casevac), 921 ricognizioni aeree (recce) ecc., quelle che sono state motivo di orgoglio per tutto il Distaccamento risultano essere l’immediato intervento ed il soccorso prestato al personale Carabinieri dopo l’attentato di Nassirja del 12 novembre 2003, gli interventi in soccorso del personale ferito a terra e, in generale tutte le attività a diretto supporto e protezione delle truppe di terra, diurne e notturne ed in qualsiasi condizione meteorologica ed ambientale. Le ardimentose e valorose azioni succitate svolte e la sempre eccellente professionalità posta in essere, hanno permesso di raggiungere in ogni condizione i risultati prefissati, dando lustro e prestigio all’Aeronautica Militare ed alla Nazione intera.» — Tallil – Iraq – 29 giugno 2003.

 

 2015 – Medaglia d’Argento al Valore Aeronautico alla Bandiera di Guerra del 15° Stormo, concessa in data 31 agosto 2015

“Reparto di volo, impiegato in occasione delle attività di salvataggio dei passeggeri di un traghetto colpito da un violento incendio, nonché a seguito di due gravi calamità naturali che avevano interessato la provincia di Modena ed il nord della Sardegna, accorreva prontamente e senza indugio con il proprio personale ed i propri assetti, garantendo, senza sosta e senza risparmio di energie, il soccorso alle persone in difficoltà o in imminente pericolo di vita. Agendo in condizioni meteorologiche avverse e, talvolta, proibitive e in situazioni ambientali al limite delle capacità umane,i componenti dello Stormo e dei dipendenti Centri di ricerca e soccorso si cono prodigati con grande coraggio, sprezzo del pericolo ed esemplare altruismo, nelle operazioni di individuazione ed evacuazione delle popolazioni in difficoltà. L’estrema efficacia e l’altissima professionalità dimostrate dagli equipaggi di volo, hanno evidenziato l’encomiabile abnegazione e l’altissimo senso del dovere di tutti i membri e le componenti dello Stormo. Il servizio reso alla Nazione nelle particolari circostanze di estrema difficoltà ha consentito al Reparto di accrescere il prestigio dell’Aeronautica Militare, meritando al contempo l’ammirata riconoscenza delle Comunità locali e della Nazione tutta”. – Olbia, 18-20 novembre 2013: Modena, 19-20 gennaio 2014; Mare Adriatico, 28 dicembre 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *