STORIE ANTICHE RICORDIAMO…

…DEL 15° STORMO CHE NESSUNO CONOSCE.
di Giacomo De Ponti

L’Associazione “Gente del 15°” presenta il libro

Vi si raccontano antiche storie delle radici del 15° Stormo, Reparto che oggi è da tutti conosciuto ed apprezzato per il suo quotidiano, diuturno, impegno nel salvataggio della vita umana, storie che appartengono ad un passato mai rievocato e sicuramente sconosciuto ai più, un passato, tuttavia, ancora drammaticamente vivo perchè immerso nel sacrificio di innumerevoli uomini che servirono in armi durante il secondo conflitto mondiale, ed in condizioni di inferiorità materiale di fronte ad avversari più muniti di armi, ma non certo di coraggio e volontà. Erano gli uomini del 15° Stormo Bombardamento, poi da Combattimento ed infine d’Assalto, dei Gruppi e Squadriglie della Ricognizione Marittima, delle Squadriglie e Sezioni Soccorso, progenitori e profonde radici del 15° Stormo odierno, che riemergono dalle nebbie della storia e riacquistano finalmente la voce per narrarci dei loro eroismi, sofferenze, ansie e delle loro vittorie.

Un libro di 250 pagine della storia e delle storie, racconti di vita e guerra “reali” narrati dai protagonisti o ricostruiti con lunghe, pazienti ricerche, arricchiti da moltissime fotografie, inedite e sconosciute, tutte di velivoli di quei reparti, con i “numeri di carrozzella” di quelle Squadriglie che operarono, combattendo e salvando uomini in Italia, sul Mediterraneo ed in Africa Settentrionale. L’Aeronautica Militare ha concesso all’Associazione l’uso sul libro del logo creato per celebrare i 100 anni della sua costituzione, riconoscimento ambito che testimonia il contributo che l’opera porta alla valorizzazione della storia e delle memorie aeronautiche del Paese.

Il libro, edito dall’Associazione, è reso disponibile ai Soci ed al personale del 15° Stormo al costo di 15 Euro per i Soci Effettivi (in regola con il versamento delle quote sociali compresa quella relativa all’anno 2022) e 20 Euro per i non Soci, cui si dovranno aggiungere le spese di spedizione (pari a € 5)  in caso di impossibilità al ritiro presso le sedi delle Sezioni dell’Associazione (85° Centro – Pratica di Mare; 83° Gruppo – Cervia; 82° Centro – Trapani) o presso le sedi dell’84° Centro – Gioia del Colle e dell’80° Centro – Decimomannu. Si stima che i volumi saranno disponibili nel periodo dicembre 2022-gennaio 2023; l’Associazione ne darà conferma attraverso i propri canali di informazione: il sito web www.gd15.it, le mail list della Associazione, il canale WA in broadcast, le Sezioni ed attraverso i sistemi di comunicazione interni del 15° Stormo.

Una visione d’insieme del libro è riassunta nel pdf allegato “Storie Antiche Ricordiamo”

Le prenotazioni potranno essere fatte, preferibilmente entro il mese di luglio, al seguente indirizzo di posta elettronica: segreteria@gentedelquindicesimo.it indicando nominativo, numero di copie e modalità di consegna (spedizione postale – fornire indirizzo – o ritiro presso una delle sedi indicate) con la conferma dell’avvenuto pagamento del quantitativo di libri richiesti, effettuato tramite bonifico sul CC dell’AG 15 al seguente IBAN: IT49 P083 2722 0000 0000 0003 309 indicando come causale: nome e numero di copie richieste del libro Storie Antiche Ricordiamo.

Mammajut

Cerimonia per il 10° anniversario dalla scomparsa dell’aerosoccorritore Alessandro Musacchio

di Matteo Colonna

Era il 12 giugno 2012, quando il Primo Maresciallo Alessandro Musacchio, aerosoccorritore in servizio presso l’81° Centro Addestramento Equipaggi del 15° Stormo di Cervia, perse tragicamente la vita, durante un’attività addestrativa all’interno del sedime aeroportuale. Leggi tutto “Cerimonia per il 10° anniversario dalla scomparsa dell’aerosoccorritore Alessandro Musacchio”

Un HH-139 dell’85° Centro CSAR di Pratica di Mare trasporta in Sardegna una squadra del Soccorso Alpino e Speleologico

di Marco Mascari

Ci sono storie di gente del Soccorso che a volte si incrociano. Missioni che arrivano improvvise e ti strappano dal relax di una domenica spensierata portandoti ad una notte di trasporti d’urgenza per salvare quella vita in più.

La squadra trasportata ieri nell’entroterra sarda è impegnata da questa notte nel tentare di aprire una strada per raggiungere e salvare lo speleologo rimasto vittima di un incidente ed attualmente incastrato nella grotta S’Edera nel territorio di Urzulei.

 

Per ora le condizioni sono stabili.

L’aspetto magico del nostro lavoro è che nel cuore ti rimane la speranza di aver contribuito a salvare una vita… e nella mente grazie all’ausilio dei visori notturni rimane invece il fascino di quei paesaggi Sardi illuminati ieri da una Luna particolarmente intensa…

Il nostro lavoro è un po’ così… dramma ed emozioni positive che si accostano quasi in contrasto. Ma se non amassimo il nostro lavoro, non affronteremmo certo alcune situazioni.

Mammajut

Trovato l’elicottero disperso: Sette morti.

L’Aeronautica Militare ha partecipato alle operazioni di ricerca del velivolo scomparso giovedì 9 giugno, che trasportava sei manager stranieri (quattro turchi e due libanesi) più il pilota.

I resti dell’elicottero Agusta Koala sono stati avvistati questa mattina (11 giugno) dall’equipaggio del 15° Stormo di Cervia, in un canalone dove scorre il torrente Lama, vicino il Monte Cusna (RE) sull’Appennino Tosco-Emiliano a 1.922 metri d’altitudine.
I resti sono stati avvistati nel greto del fiume Lama e la zona è stata messa sotto sequestro, nessuno è sopravvissuto all’impatto.

Nella immagine di copertina il Comandante dell’83° Gruppo, Magg. Daniele Gamba, presente sul teatro delle operazioni.

 

VIDEO

Intervista TG3 – minuto 03’38”
(si aprirà una nuova finestra)

 


Dal sito ufficiale dell’A.M.
Facebook.com – 12 giugno 2022

Questo video è stato introdotto con il commento del Maresciallo Simone, fino ad oggi più noto per la creazione del logo: “Cento anni dell’Aeronautica Militare – Verso il futuro”.

Trasporto d’urgenza di un neonato dall’Ospedale “Riuniti Bianchi-Melacrino” di Reggio Calabria all’Ospedale San Vincenzo di Taormina (ME)

Nel cuore della notte un equipaggio dell’82° Centro C.S.A.R. (Combat Search And Rescue) del 15° Stormo, con sede a Trapani, è intervenuto per trasportare un neonato di solo un giorno di vita dall’Ospedale “Riuniti Bianchi-Melacrino” di Reggio Calabria all’Ospedale San Vincenzo di Taormina (ME) per permettergli di fruire delle necessarie cure a seguito di una grave patologia neonatale….


A Sciacca, il piccolo Calogero, è tornato a casa…

Il neonato venuto al mondo il 13 febbraio scorso, venne subito trasferito per gravi problemi respiratori, prima ad Agrigento e poi presso il reparto specialistico dell’ospedale di Taormina, attraverso un HH-139B dell’ 82° CSAR di Trapani.

Il giorno 5 aprile, gli uomini del soccorso sono andati a trovarlo a casa, con grande felicità…

 

 

 

 

 

 

Servizi video esterni al sito

IL VIDEO DELLA STORIA DI CALOGERO
AM Official Page Facebook

 

 

Guarda il filmato prodotto da RAI3 Sicilia

 

Mammajut !