ROMA NUN FA LA STUPIDA STASERA

“Oggi è il giorno adatto per le testimonianze” 

di Antonio Toscano

Si potrebbero prendere in prestito tanti altri titoli, come ad esempio Malafemmina, ma qualcuno vedrebbe un’acescenza1 che poco s’intona con la giornata.

Si!!! Effettivamente è un gran giorno quello in cui viene assegnata una base aeroportuale tutta per se; uno Stormo così prestigioso come il 15° che ha prodotto, sottolineo prodotto, fior di Comandanti, eccellenze specialistiche difficilmente confrontabili e, soprattutto una quantità di eventi reali da far invidia a principi e reali, meritava questa scelta basata sui fatti.

Oggi è il giorno adatto per le testimonianze.

I nostri piloti elicotteristi sono il meglio del meglio, per professionalità, sicurezza e competenza; i nostri specialisti vengono da una tradizione di responsabilità e competenze professionali difficilmente eguagliabili, i nostri equipaggi sono stati per anni il massimo della coesione e dell’impiego ognitempo; abbiamo volato dappertutto c’era richiesto, con coraggio, sacrificio e spirito di abnegazione. Siamo testimoni viventi di missioni reali al limite dell’impiego della macchina e delle persone e non ci siamo mai tirati indietro, mai, forti di un addestramento che si chiama volare insieme, imparare a fidarsi l’un l’altro ed essere sempre uniti in ogni circostanza.
I nostri caduti testimoniano il sacrificio che è richiesto a chi vola di notte in mezzo al mare senza riferimenti.
Il nostro addestramento testimonia, se ce ne fosse bisogno, che ancora oggi, a distanza di anni, tutti noi ci sentiremmo nuovamente di affrontare le situazioni più ardimentose.
Il 15° di oggi è la nobile risultante di anni di duro ed incessante lavoro, nonostante le condizioni logistiche, ambientali o altro come il sentirsi ospiti a malapena sopportati.
Il 15° è stato sempre composto da un manipolo di eroi, in una palestra d’ardimento e di spirito di corpo, sia in pace che in guerra, che noi abbiamo sempre tenuti vivi e vitali.
Supremi atti rivendichiamo, titolava un bell’articolo del Gen. Giacomo De Ponti, pubblicato sul nostro sito ufficiale, uno di noi che non ha smesso mai di amare lo Stormo e la sua Gente.
Lo testimoniano oggi con la nostra qualificata e massiccia presenza i soci dell’Associazione Gente del Quindicesimo e la rivendicazione, se ci permettete il termine, è un ragionevole motivo d’orgoglio e che riteniamo non si debba mai attribuire al caso, ma alla sua costante dedizione al dovere, vero brodo di cultura per gli equipaggi del 15°.

Oggi è il giorno per celebrare il nostro orgoglio di aver volato con i suoi colori; orgoglio di aver detto sempre SONO DEL QUINDICESIMO tenendo alti gli occhi verso l’interlocutore; orgoglio di aver servito con le stellette sotto la sua Bandiera di Guerra, pluridecorata ed onorata nel suo spirito più nobile.
Orgoglio di aver lavorato incessantemente con lo spirito di seria professionalità che, siamo certi, i colleghi in servizio attivo ancora profondono nel loro compito.
Oggi celebriamo la nuova sede e, soprattutto, rinnoviamo la fondata speranza che qui il 15° riceverà gli ospiti, con la sua centenaria “tradizione di Stormo” di trattare gli ospiti come sacri e non come sopportati.
Oggi celebriamo la solennità di questo avvenimento storico, celebriamo la nuova quartierazione degli equipaggi del 15° e della loro e nostra Bandiera.
Oggi ci piace anche celebrare i suoi caduti in volo, quelli che ancora noi di Gente del Quindicesimo onoriamo con atti testimoniali.
Chi ha volato con le insegne del 15° sa bene che sono principi per noi ineludibili, li teniamo sempre con noi, con le nostre memorie più sacre.
Principi di vita che onoriamo portando in alto il significato del loro sacrificio; facendo del loro sacrificio un nostro alto valore.
Oggi ci piace pensare ad alta voce che nessuno di questa Gente sarà mai dimenticata.
Gente del Quindicesimo saluta con affetto e con ossequio il Comandante del 15° che lascia il comando, applaudendo il nostro Roberto che è cresciuto tra noi.
Alla sua famiglia che ha condiviso con lui l’impegno del Comando va il nostro abbraccio più caloroso.

Al nuovo Comandante, Col. Chianese, facciamo i nostri migliori auguri di buon lavoro certi della forza, della competenza e del valore del suo glorioso Reparto di Volo che ha come pilastri, i Centri Combat SAR dislocati lungo la penisola:

Ad majora Comandante.

Quando si assiste al cambio di Comando del 15° nell’aria che respiriamo ogni secondo vi è certamente una sostanza palpabile, viva ed essenziale, che si chiama amore per il nostro Reparto, per gli equipaggi, per le donne e gli uomini che ne sono coinvolti; un’atmosfera densa e satura del più alto significato che mai nessuna altra sostanza potrà inquinare: l’amore per la sua Bandiera, simbolo e testimonianza reale di un sentimento senza alcuna interruzione della soluzione di continuità.
Viva il Quindicesimo Stormo, viva la sua Bandiera, viva la sua Gente.

MAMMAJUT

1 Stato in cui un vino (o altra bevanda a bassa gradazione alcoolica) viene a trovarsi nel corso di un processo fermentativo durante il quale il vino stesso inacidisce e va a degenerare in aceto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *