LA TARGA ICARO

– di ODL –

   “Il mare che raggiunge forza otto, con onde alte sette metri, ostacola pesantemente le ricerche della nave-laboratorio della stazione zoologica. Le speranze di trovare le quattro persone disperse sono diventate molto deboli. Alla Capitaneria di porto di Napoli i familiari hanno trascorso tutta la notte in attesa di notizie: volti tirati, occhi rossi di pianto e gonfi di sonno”

dal quotidiano La Repubblica  del 18 dicembre 1988


   Le operazioni di ricerca erano iniziate il giorno 15 dicembre, come  riportato nel 2° Volume del “Nec in somno quies”: del ritrovamento dell’unico superstite dell’imbarcazioni da parte di un elicottero HH3F del 15° Stormo, dopo giorni di ricerca,  venne data ampia e giusta risonanza dalla stampa nazionale.

>>>>>>


   Il racconto delle prime ricerche iniziate il giorno 18 dicembre ed i particolari del ritrovamento del naufrago avvenuto il 22 dicembre sono state abilmente riassunte in poche pagine da Bruno Romanini, capo equipaggio dell’elicottero che effettuò il recupero ed il successivo trasporto in ospedale.

Per tutti un davvero meritato “ben fatto”.

Ad alcuni anni di distanza viene conferito al 15° Stormo il premio di benemerenza “ICARO”  ed assegnata la relativa TARGA per l’anno 1990. Si fa riferimento alle migliaia di ore di volo svolte e alle innumerevoli vite umane salvate nel triennio 1988-2000, ma tutti sappiamo che il conferimento trasse origine dalle missioni di volo effettuate per la Posillipo Loran; il Comandante di Stormo pro tempore lo scrisse chiaramente nel 2° Volume della collana “NEC IN SOMNO QUIES”, riportando testualmente:

28.03.1992 – Ci viene dato il premio di benemerenza “ICARO” per le lunghe operazioni di ricerca effettuate dagli equipaggi di tutto lo Stormo in seguito al naufragio dell’imbarcazione Posillipo Loran avvenuto il 15 dicembre 1988.

Vale appena la pena di ricordare l’importanza di questo riconoscimento istituito dall’”ANRP” in data 24 ottobre 1975 e patrocinato dallo Stato Maggiore Aeronautica, in seguito ad approvazione del Ministero della Difesa, per il personale militare dell’Aeronautica e poi nel 1979 estesa, d’intesa con gli Stati Maggiori Esercito, Marina e Carabinieri, anche agli appartenenti alle altre Forze Armate.

TARGA ICARO  1984 Clicca per ingrandire

Ed il 15° Stormo conosce benissimo i valori e le finalità per cui è stato istituito; anche perché una prima targa Icaro era stata assegnata già per l’anno 1984 al Cap. Pil. Giacomo De Ponti per la professionalità e la competenza evidenziate nella circostanza ed a seguito dell’incidente di volo che lo aveva coinvolto quale secondo pilota dell’elicottero HH3F, con la seguente motivazione.

Ed è proprio per la specifica attività svolta nell’ambito del Soccorso Aereo ed a favore della popolazione che il 15° Stormo merita ancora una seconda targa; per l’anno 2003 al 15° Stormo viene conferito il premio ed assegnata la Targa ICARO  per il salvataggio di 14 persone ad un equipaggio dell’ 84° Centro SAR di Brindisi, intervenuto sulla costa ionica nella zona alluvionata delle cittadine di Massafra, Palagiano, Palagianello e Chiatona.

 

Le targhe ICARO rappresentano:

“un pubblico tangibile segno di riconoscimento a quel militare di qualsiasi arma, grado e ruolo, che si è distinto per eccezionali capacità professionali o per spirito di sacrificio o elevatissimo senso del dovere o ammirevole sentimento di solidarietà umana, dimostrati durante l’espletamento del servizio e che abbia contribuito all’affermazione dell’onore e del prestigio delle Forze Armate, ovvero a quell’Ente, Istituzione o Reparto militare quando siano state più volte riscontrate le predette qualità fra i suoi appartenenti.”

Per questi motivi, tutti i riconoscimenti e gli attestati ricevuti devono essere sempre custoditi e conservati nel tempo con la massima dovuta attenzione, affinchè possano mostrare ai giovani l’importanza ed il valore dell’attività svolta da coloro che li hanno preceduti.

LEGGI ANCHE

POSILLIPO LORAN (Naufragio del 1988)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *