Esercitazione SATER – Tutti uniti per salvare vite umane.

ESERCITAZIONE DI RICERCA E SOCCORSO

– Suello (LC) – 23 giugno 2021 –

La “SATER” è una esercitazione che viene organizzata periodicamente sul territorio nazionale dall’Aeronautica Militare. L’ultima esercitazione è stata svolta a Suano in provincia di Lecco, il 23 giugno 2021.

Il COA di Poggio Renatico e il CNSAS hanno effettuato una pianificazione congiunta allo scopo di sviluppare sinergie e migliorare tecniche e procedure per portare a termine qualsiasi tipologia di missione di ricerca e soccorso che ricade nella missione d’istituto dell’Aeronautica Militare.

Scopo di questa EXE è anche verificare l’apporto che può essere fornito dagli assetti interforze e interministeriali nei confronti della protezione civile.

Nel CNSAS vengono formate squadre con volontari esperti che ormai operano costantemente insieme agli ARS del 15° Stormo, formando di fatto equipaggi misti nelle operazioni di salvataggio montane.

L’addestramento consiste concretamente nell’eseguire un’ampia gamma di operazioni con gli elicotteri, quali imbarco e sbarco di personale e barelle, discesa e risalita con verricello, simulando il recupero di dispersi in quota.

Nella varie fasi dell’esercitazione il CNSAS ha avuto il compito della DIREX Terrestre, ossia la direzione delle operazioni a terra mentre il personale dell’R.C.C. dell’Aeronautica Militare ha curato la DIREX Aerea ovvero le operazioni aeree; entrambe le attività si sono svolte sia di giorno che di notte per testare l’operatività di tutti i partecipanti in differenti condizioni di luce.

Questa serie di esercitazioni migliora l’operatività e perfeziona l’attività di soccorso fra differenti team sia civili che militari che operano con differenti tipi di aeromobili, nel caso in cui debbano essere richiesti e resi disponibili per interventi SAR reali al fine di salvare vite umane.

VIDEO NEWS AM

AEROMOBILI IMPIEGATI

Sono stati impiegati due velivoli dell’Arma Azzurra, un TH-500B della Squadriglia Collegamenti di Milano Linate e un HH139B dell’83° Centro SAR del 15° Stormo di Cervia (RA); un elicottero UH-205A del 4° Reggimento AVES “Altair” di Bolzano dell’Esercito Italiano, con un equipaggio del 34° Distaccamento Permanente “Toro” di Venaria Reale (TO).

SUPPORTO LOGISTICO

L’approntamento logistico è stato curato dal 3° Stormo di Villafranca, dal 6° Stormo di Ghedi e dal 1° RTC di Milano Linate, con la supervisione e il coordinamento del Comando Logistico.

DIREZIONE EXE

Il compito della direzione dell’esercitazione e del coordinamento dell’attività SAR è stato affidato come sempre al COA di Poggio Renatico (FE).

La ricerca e soccorso è istituzionalmente affidata al 15° Stormo dell’A.M. con sede a Cervia (RA), che con i suoi 5 centri SAR dislocati lungo la penisola e con i relativi equipaggi sempre in prontezza, assicura senza soste una immediata risposta alle più disparate situazioni di emergenza.

Mammajut

 

Condividi l'articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.