PREMIO “IDRIA” 2013

Cerimonia di consegna del Premio “IDRIA”

di ODL

Venerdì 13 Dicembre, si è tenuto a Paternò (CT) la 5^ edizione del “Premio Idria 2013”, patrocinato dal Ministero della Difesa. L’evento è stato fortemente voluto dalla Pro Loco e dal Comune di Paternò con l’obiettivo di premiare, attraverso la consegna di una targa riconoscimento, quei militari che per il loro attaccamento alla Patria ed alle Istituzioni si sono distinti a rischio della propria incolumità in operazioni umanitarie nazionali e nelle missioni di pace internazionali.

La cerimonia di premiazione, alla presenza di varie personalità civili e militari della provincia Catanese, si è tenuta nella suggestiva cornice barocca della “Chiesa dell’Idria”, simbolo del martirio di Santa Barbara Patrona della Città di Paternò. Da qui la denominazione di “Premio Idria”.

Nel corso della cerimonia e tra il personale dell’Aeronautica Militare ha ricevuto il premio   il Tenente Colonnello Marco Castiglione  che, ii servizio presso l’Infermeria Principale di Pratica di Mare, si era particolarmente distinto in data 16 gennaio 2012  “allorquando, a bordo di un elicottero HH-3F dell’85° Centro SAR di Pratica di Mare, prestava, con pieno successo, soccorso sanitario a favore di un infartuato cittadino di nazionalità greca che si trovava in navigazione su un’imbarcazione nel Mediterraneo con il mare in tempesta ed in proibitive condizioni meteo.”

L’ALLUVIONE DELLA MAREMMA GROSSETANA

NOVEMBRE 2012
SEDICI PERSONE TRATTE IN SALVO

DA UN ELICOTTERO DEL 15° STORMO


coraggio – volontà – spirito di corpo – esperienza
attribuiti in riconoscimento all’equipaggio
– 21 GENNAIO 2013 –

 Lunedì 12 Novembre 2012, un elicottero HH-3F dell’85° Centro Combat SAR del 15° Stormo di Pratica di Mare (RM), intervenuto nelle operazioni di soccorso per l’alluvione della Maremma grossetana  ha tratto in salvo sedici persone, tre bambini e tredici adulti, e un cane che si trovavano coinvolte nell’esondazione del fiume Albegna, tra i paesi di Orbetello e Manciano.

Il recupero delle persone, che erano sfuggite alla violenza delle acque mettendosi in salvo sui tetti delle case, è stato effettuato tramite il verricello e l’impiego  dell’aerosoccorritore.

L’attività di recupero è proseguita fino a notte inoltrata: l’intervento dell’elicottero dell’Aeronautica Militare si è rivelato determinante, essendo l’unico a potere eseguire l’attività di soccorso nelle ore notturne, grazie all’utilizzo di visori notturni, nonostante le difficili condizioni meteorologiche, di luminosità ed ambientali.


21 Gennaio 2013

All’equipaggio per la perizia e la  elevata professionalità dimostrate è stato tributato in data 21 gennaio 2013 un Encomio Semplice.

Nella miniatura a fianco (cliccare sopra per ingrandire), viene riportato il testo originale dell’encomio tributato al P.M. O.B. Alessandro EGIZI

 

Mammajut

 

 

PREMIO “IDRIA” 2012

Cerimonia di consegna del Premio “IDRIA”

di ODL

Venerdì 14 Dicembre 2012, nella Chiesa del Monastero di Paternò (CT), si è svolta la cerimonia di consegna del Premio Idria ai militari delle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato che si sono distinti in operazioni umanitarie.

Il riconoscimento, giunto alla 4^ edizione e istituito dal Comune e dalla Pro Loco di Paternò con il Patrocinio del Ministero della Difesa, è stato conferito, tra gli altri, anche al personale dell’Aeronautica Militare per la generosità, lo spirito di solidarietà e il coraggio con cui i militari hanno operato al servizio della comunità in Italia e all’estero.

Per quanto riguarda il personale del 15° Stormo, il premio è stato conferito all’equipaggio di un elicottero HH3F dell’83° Gruppo CSAR che il 14 settembre 2012 provvedeva al salvataggio di 6 persone, facenti parte dell’equipaggio di una imbarcazione a vela in difficoltà al largo della Croazia per le proibitive condizioni del mare ed il fortissimo vento.

Per la perizia, il coraggio, lo sprezzo del pericolo e per l’elevatissimo senso del dovere dimostrato nella circostanza, in data 21 novembre 2012 allo stesso equipaggio, composto dai  Capitani Andrea Rulli e Dario Bertolone, dal 1° Maresciallo Lgt Domenico Guerra e dai Marescialli 1^ Classe Carmine Pesce, Alessandro Giacalone, Francesco Santamaria e Marco Silvestri, era stato precedentemente conferito anche un “encomio semplice” dal Comandante delle Forze di Mobilità e Supporto, meritato riconoscimento “per le eccezionali imprese professionali degli Uomini del Soccorso Aereo”.    

CERIMONIA DI CONSEGNA DELLA M.O.V.A. ALLA BANDIERA DI GUERRA DEL 15° STORMO

Medaglia d’Oro al Valor Aeronautico
alla Bandiera di Guerra del 15° Stormo

– di ODL –

 Nel corso delle celebrazioni dell’85° anniversario della costituzione dell’Aeronautica Militare, svolte il 31 marzo nella splendida cornice di Piazzale Michelangelo a Firenze, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito alcune ricompense ai Reparti dell’A.M. distintisi per il proprio operato. Alla Bandiera di Guerra del 15°Stormo è stata conferita la medaglia d’oro al valore aeronautico per l’intensa e significativa attività svolta nel corso dell’Operazione Antica Babilonia in Iraq, nell’ambito delle operazioni di sostegno alle attività operative della forza di coalizione.

Questo ne è il decreto e la motivazione:

« A seguito della decisione da parte delle Autorità Politiche e Militari di dislocare in Iraq dei velivoli ad ala rotante per il sostegno delle attività operative della Forza di Coalizione, il 15º Stormo, con un complesso di n. 3 elicotteri e di circa n. 50 militari, si è rischierato sullo Aeroporto di Tallinn in Iraq alle dipendenze del 6° R.O.A.. A partire dal 29 giugno 2003, data della prima missione operativa dell’HH-3F, sul territorio iracheno la cellula ha effettuato più di 3.900 sortite, di cui 2.700 operative, per un totale di oltre 4.600 ore di volo. Nei quasi quattro anni di missione, il personale di questo Stormo che in turnazione ha sostenuto tale consistente attività volativa, risulta pari al 50% dell’intero organico, evidenziando che nonostante questo gravoso impegno ha continuato ad assolvere sempre in maniera eccellente tutti i compiti d’istituto previsti in Italia, grazie al sacrificio del proprio personale che si è fatto carico della maggiore mole di lavoro derivante da una situazione di organico fortemente ridotto. Tra le molteplici missioni svolte in teatro, tra cui, 82 evacuazioni mediche (MEDEVAC), 5 evacuazioni feriti (CASEVAC), 921 ricognizioni aeree (RECCE) ecc., quelle che sono state motivo di orgoglio per tutto il Distaccamento risultano essere l’immediato intervento ed il soccorso prestato al personale Carabinieri dopo l’attentato di Nassirja del 12 novembre 2003, gli interventi in soccorso del personale ferito a terra e, in generale tutte le attività a diretto supporto e protezione delle truppe di terra, diurne e notturne ed in qualsiasi condizione meteorologica ed ambientale. Le ardimentose e valorose azioni succitate svolte e la sempre eccellente professionalità posta in essere, hanno permesso di raggiungere in ogni condizione i risultati prefissati, dando lustro e prestigio all’Aeronautica Militare ed alla Nazione intera. »

Tallil – Iraq – 29 giugno 2003



Alla solenne cerimonia hanno presenziato il Ministro della Difesa on. prof. Arturo Parisi, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Vincenzo Camporini, il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, generale di squadra aerea Daniele Tei ed il Sindaco della città di Firenze Leonardo Domenica.

Gen. Camporini

“Signor Presidente, le decorazioni che si accinge a consegnare alle Bandiere di Guerra della 46^ Brigata Aerea, del 15° Stormo e del Reparto Mobile di Supporto, costituiscono il segno più alto e tangibile dell’impegno che l’Aeronautica Militare, in silenziosa ma solerte quotidianità, fornisce per il bene dell’Italia e della comunità internazionale. Questi altissimi riconoscimenti rappresentano la continuità tra i valori del passato e l’impegno del presente, valori di cui l’Aeronautica Militare è ricca e legittimamente orgogliosa poichè fondati e maturati sull’esempio di tutti coloro che, anche a costo della loro stessa vita, hanno onorato sino in fondo il giuramento prestato. A loro, rivolgo il nostro grato e commosso pensiero.”

Queste sono le parole conclusive del discorso rivolto al Presidente della Repubblica On. Giorgio Napolitano dal Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Vincenzo Camporini.

La Bandiera di Guerra, scortata dal Comandante del 15°Stormo Col.Pil. Antonello Albanese, dal Ten. Pil. Paolo Turchetto e dai M.lli Luogotenenti Claudio Milana e Massimiliano Alagna, si posiziona…


…e riceve la medaglia dal Presidente della Repubblica:

Alla cerimonia sulla Tribuna d’onore presidenziale, come richiesto dalla Associazione ed autorizzato dallo Stato Maggiore Aeronautica, hanno partecipato in rappresentanza dell’Associazione Gente del 15° il Gen. B.A. (ris.) Maurizio Conti, già Comandante del 15° Stormo, ed il Col. (ris) Leonardo Mazzucco, già Vice Comandante dello Stormo e Comandante del Centro Addestramento Equipaggi.