Croce di Ufficiale dell’Ordine Militare d’Italia

di ODL

Oggi su Facebook e sulla chat degli “Amici del 15°” si è avuta la conferma, se mai ce ne fosse stato bisogno, dell’amicizia e dell’affetto che lo Stormo e tutti noi nutriamo  nei confronti del compianto Stefano Mariotti.

E’  stato ricordato e sono state postate alcune foto relative alla cerimonia di assunzione di comando nel 2004 da parte del Col. Pil. Stefano Mariotti del 6° Reparto Operativo Autonomo dell’Aeronautica militare di stanza a Tallil (Iraq), cerimonia svolta rigorosamente al buio per ovvi motivi di sicurezza.

Ed è proprio per la sua azione di comando che in data successiva, il 3 novembre 2008, presso il Palazzo del Quirinale, il colonnello Stefano Mariotti  è stato insignito della Croce di Ufficiale dell’Ordine Militare d’Italia, con la seguente motivazione :

“Colonnello Stefano Mariotti Comandante del 6° Reparto Operativo Autonomo dell’Aeronautica militare di stanza a Tallil (Iraq), nell’ambito dell’operazione “Antica Babilonia”, dava prova di eccellenti capacità organizzative, assumendo in ogni circostanza responsabilità elevatissime e partecipando a numerose operazioni di pattugliamento, missioni ed appoggio tattico. In una di esse riusciva a dare supporto risolutivo ad una pattuglia del 9° Reggimento Incursori “Col Moschin”, permanendo pericolosamente per un lungo periodo a bassissima quota ai comandi del proprio elicottero HH-3F sotto un intenso fuoco avversario. Ufficiale superiore dalle eccezionali qualità, che ha contribuito ad elevare ai massimi livelli l’immagine della Forza Armata e dell’intero contingente italiano, operando brillantemente in un contesto multinazionale particolarmente difficile e delicato. Tallil (Iraq), maggio 2004 – settembre 2004.”

Dopo la lettura della motivazione il Presidente della Repubblica ha appuntato sul petto del Col. Mariotti la croce di Ufficiale dell’Ordine Militare d’Italia.

L’ordine militare d’Italia ha lo scopo di ricompensare, come dice l’art. 1 della Legge che ne disciplina l’attribuzione, mediante il conferimento di decorazioni le azioni distinte compiute in guerra da unità delle Forze armate nazionali di terra, di mare e dell’aria o da singoli militari ad esse appartenenti, che abbiano dato sicure prove di perizia, di senso di responsabilità e di valore.

Nella missione che viene citata nella motivazione del conferimento l’elicottero HH-3F, sottoposto ad un intenso fuoco avversario, tornò a terra con un proiettile conficcato in uno sponson. Dopo il conferimento della Medaglia d’Oro al Valore Aeronautico alla Bandiera di Guerra del 15° Stormo, questa ulteriore attribuzione di un’onorificenza ad un Ufficiale che, oltre a comandare il personale dello Stormo in area irachena lo ha poi comandato anche in Patria, è una ulteriore testimonianza della rilevanza che l’operato del 15° Stormo e dei suoi uomini ha avuto, sia in campo nazionale, sia in campo internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *