CERIMONIA DI CONSEGNA DELLA M.O.V.A. ALLA BANDIERA DI GUERRA DEL 15° STORMO

Grato per l’invito di partecipazione alla cerimonia, il Gen. B.A. (ris) Maurizio Conti volle indirizzare al Presidente della Associazione Gente del 15° un suo pensiero sulla cerimonia, che volentieri pubblichiamo:

 “E’ stata un’esperienza meravigliosa, entusiasmante ed al contempo emozionante. Vedere appuntare la Medaglia d’Oro sulla Gloriosa Bandiera del nostro Stormo mi ha fatto venire, non lo nego, le lacrime agli occhi…ed anche quelli di Leonardo erano abbastanza lucidi! Albanese era rigido, militare, dimostrava tutta la sua emozione e credo anche il suo orgoglio per aver avuto questo onore. Un onore che va a tutto il personale del 15°, quello che ha combattuto con le armi e quello che ha combattuto in mille peripezie contro tutto e tutti, in silenzio, spesso denigrato e quasi sempre snobbato. Non voglio dire che questa sia la giusta rivincita, ma solo che finalmente lo Stormo ha avuto la ricompensa che meritava già da tantissimi anni, dai tempi di Genovese, Iecher ed altri pionieri. Ho visto e salutato Barale e Pomponi, Villa e Nieri, il grande Leo seduto accanto a me ed altri generali “a tre botte” che mi hanno fatto un po’ riflettere sulla mia età, ma ho subito pensato che sono loro ad essere vecchi…. Ti ringrazio di tutto cuore per l’esperienza che mi hai permesso di vivere da una posizione privilegiata ed anche Leo mi ha chiesto di ringraziarti per esserti ricordato di lui, abilitato n.2 sull’HH-3F.


La concessione della medaglia d’oro al valore aeronautico alla Bandiera di Guerra del 15° Stormo richiede e merita il più ampio festeggiamento.

Poco meno di un mese dopo –  il 28 aprile – come peraltro già proposto dalla Associazione Gente del 15° – si è svolta altresì a Pratica di Mare, presso la sede del 15°Stormo,  una cerimonia nella quale  tutto il personale in servizio ed in quiescenza che ha servito la Bandiera di Guerra del 15° Stormo, ha potuto festeggiare l’importantissimo evento unito nello spirito e nei valori che hanno scritto la storia del Soccorso Aereo italiano.

Una meravigliosa e mite giornata primaverile ha voluto fare da contorno allo schieramento del personale dello Stormo, degli appartenenti all’Associazione Gente del 15° e dei rappresentanti delle Sezioni dell’AAA.  Schierato al fianco del monumento ai nostri Caduti, tutto il personale ha partecipato alla celebrazione della S.Messa al campo, ascoltato il profondo discorso del Presidente e condiviso la cerimonia di apposizione della corona.



Oggi, 28 aprile 2008, siamo riuniti sulla sede del Comando del 15° Stormo per onorare la nostra Bandiera di Guerra. Grazie alla generosa devozione alla Patria del personale del Reparto che l’ha portata nelle recenti operazioni fuori area, altra gloria si è sommata alle tradizioni ed agli ideali che essa rappresenta per la Gente del 15°.
In questa circostanza, prima della santa messa e della cerimonia ufficiale, vogliamo testimoniare ai nostri caduti la riconoscenza per esserci stati di esempio e guida nel nostro operare nei decenni, costruendo dal nulla questo patrimonio di incredibile forza spirituale che si manifesta attraverso opere concrete per la salvaguardia della vita umana e trova stimolo e sintesi negli splendidi colori della nostra bandiera.
Le medaglie che la decorano sono il riconoscimento tangibile dell’accrescersi nel tempo, a partire dalla sua costituzione, di questo patrimonio che dunque appartiene a tutte le generazioni che si sono alternate e che si alterneranno in futuro nei ranghi del 15° Stormo.
Tra costoro, riconosciamo più di tutti il merito, a coloro che hanno fatto dono della vita per servire con onore la nostra Bandiera di Guerra. A loro dedichiamo questa corona d’alloro e la preghiera dell’Aviatore, affinché al cospetto del Signore intercedano la sua benevolenza sulle ali del nostro Reparto”.


La seconda parte della cerimonia, che si è svolta nell’hangar testimone di tutte le traversie dello Stormo a Tallil colmo di ulteriori ospiti, personalità ed ex, ci ha consentito di ammirare quello sfolgorante disco di metallo nobile che la mano del Presidente della Repubblica aveva annodato sulla nostra Bandiera………..ed i nostri cuori si sono gonfiati di orgoglio, di passione……….di amore.”

Amore che è diventata profonda commozione quando, sulle note della Leggenda del Piave, il Comandante dello Stormo ha letto la motivazione della Medaglia d’oro, cui ha fatto seguito il suo discorso con il quale ci ha condotto, con brillante maestria, a vivere e condividere i giorni dell’operazione Antica Babilonia in terra Irakena. La sua voce ha sottolineato l’impareggiabile impegno che il personale ha profuso nella lunga ed estenuante campagna irakena, irta di enormi difficoltà, di pericoli e, rotta dalla commozione, di momenti di grande dolore che hanno colpito la compagine italiana.



Il discorso poi del Gen. S.A. Giuseppe Marani, Comandante della Squadra Aerea, ha chiuso le celebrazioni sottolineando, con la sua autorevolezza, ancora una volta il riconoscimento dell’Aeronautica Militare al 15° Stormo.”

MAMMAJUT


Condividi l'articolo...

2 risposte a “CERIMONIA DI CONSEGNA DELLA M.O.V.A. ALLA BANDIERA DI GUERRA DEL 15° STORMO”

  1. Bella e appassionata descrizione di un evento che abbiamo l’inderogabile dovere di non dimenticare. Seguitando ad operare sul cammino da sempre tracciato, il 15°Stormo non potrà che meritarne il continuo ripetersi.

  2. Pochissimi Ufficiali, nella storia di un qualsiasi Reparto delle Forze Armate, hanno avuto il grande privilegio, onore e fortuna, di esserne il Comandante il giorno della consegna della medaglia d’oro alla propria Bandiera.
    Impossibile descrivere le emozioni provate e che si sarebbero volute condividere con tutti coloro che hanno servito il 15° Stormo sin dalla sua costituzione.
    Esperienza indimenticabile e, certamente, la più grande soddisfazione professionale della mia vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *