www.gd15.it – Un nuovo sito per organizzare meglio le informazioni

PAGINA DI TEST

 

 

 

La Sezione “Chi Siamo” sarà il luogo di raccolta delle testimonianze di vita e della storia della Gente del 15°

” il passare degli anni  riempie il viso di rughe,
la perdita degli ideali riempie di rughe l’anima “

– Oreste Genta –

PAGINA DI TEST

dall’articolo SUBLIME AL RICORDO

I riconoscimenti arrivarono tempestivi per Stefano Cagna: il 1° luglio cessò di appartenere alla Regia Marina e transitò in Aeronautica con il grado di Tenente in SPE e gli fu concessa la Medaglia d’Argento al Valore Aeronautico. Balbo reclamò ancora una volta per sé quel giovane ardito e capace pilota e lo volle come suo aiutante di volo; così “Stuin” divenne, il 18 ottobre 1928, aiutante del Sottosegretario di Stato alla R.A., al posto di Alberto Briganti, il quale gli lasciò queste consegne: “Ovunque vada con lui (Balbo) non lo perda mai di vista, perché corre il rischio di non ritrovarlo”. Egli fu quindi per molti anni l’aiutante di volo del Maresciallo dell’Aria Italo Balbo. Ma fu di più: fu il camerata, l’amico, il fratello, lo sperimentatore, l’attuatore delle idee. Nelle ore di preparazione delle prove più audaci fu non solo il consigliere prezioso ma, al momento decisivo, il primo collaudatore, lo sperimentatore

Quando Balbo disse:

“Voglio andare con 61 apparecchi a fare il periplo del Mediterraneo Occidentale”,

Cagna rispose:

“Benissimo Eccellenza”

e provò di persona per primo. Erano i primi voli di massa…..

Balbo disse ancora:

Voglio andare con uno Stormo in America e tornare. Voglio andare a Rio, a Chicago ed a New York e dimostrare che quello che gli altri fanno con un solo apparecchio noi lo facciamo in massa”,

Cagna rispose:

Benissimo Eccellenza

e sperimentò aerei e rotte.

A lui erano affidate le prove più rischiose, i sopralluoghi sulle acque delle future tappe, gli esperimenti di decollo a pieno carico, nelle varie condizioni di clima e d’aria, dal cui esito dipendeva tutta l’impresa…

Così Cagna si “abituò a passeggiare sul Mediterraneo”…

Condividi l'articolo...